Giovanni Pace, il pittore puntinista di Comiso ospite di molte mostre siciliane

Dopo il successo ottenuto organizzando “Sorgente d’Arte” a Comiso e gli apprezzamenti della critica durante l’esposizione ad “Artisti MedinTour” a Vienna, il pittore Giovanni Pace torna a riscuotere successo in tutta la Sicilia. Presente a diverse mostre ed esposizioni il pittore del puntinismo  regala emozioni con i suoi colori e i suoi paesaggi che emozionano lo spettatore che vi si immerge.

A Giarre Riposto Pace è stato presente alla mostra in corso dal 6 al 12 luglio a Palazzo Vigo Torre Achirafi per “Summer Art” con l’opera “La vita dopo la tempesta”.

Sabato 13 al 27 luglio sarà possibile ammirare l’opera di Giovanni Pace che fa parte della collezione privata dello storico d’arte Vittorio Sgarbi che rappresenta due valli che si guardano tra loro. La manifestazione “Fuochi d’Estate” si tiene nel cuore di Ortigia presso la Mediterranea Art Gallery in via Dione 27. Una collettiva d’arte contemporanea il cui vernissage si terrà sabato alle 19 con consegna di diplomi e cocktail.

Giovanni Pace esporrà presso il maniero di Acicastello dal 21 al 28 luglio, manifestazione a cura della OmniaArtEventi, associazione della quale il Maestro Pace è direttore artistico della provincia di Ragusa. Ad essere esposti saranno le opere: “La vita dopo la tempesta” e un quadro espressione e rielaborazione pittorica della poesia “L’Infinito” di Giacomo Leopardi.

Ma Giovanni Pace non si ferma qui e ha già altri eventi in programma che vedranno protagonista l’autore Dal 21 al 27 ottobre collettiva biennale  a livello nazionale a Ragusa Ibla nella splendida location della San Vincenzo Ferreri. Giorno 21 ottobre, inserito nel palinsesto degli eventi collaterali, uno dei momenti più attesi sarà la presentazione del libro “Il Carmelo a Comiso” del dott. Rosario Taranto.

“Sono entusiasta -dice Giovanni Pace- di poter partecipare a questi eventi. Momenti artistico-culturali di particolare rilevanza che mettono in relazione l’arte e il territorio e mettono in correlazione l’artista e l’osservatore. La biennale di Ragusa Ibla è anch’essa un momento da me molto atteso. Ci saranno molti eventi collaterali e la presenza del dott. Rosario Taranto sarà di certo un valore aggiunto”. 

Pubblicato da Valentina Maci

Giornalista pubblicista e interprete. Adoro scrivere, nel mio blog trovi un po' del mio lavoro e le mie passioni come la sezione 'Book Addicted'

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: